L’estetica delle celebrità.


QUALE BISOGNO INDUCE A SOTTOPORSI A UN TRATTAMENTO SANITARIO PER CAMBIARE CANONI DI BELLEZZA DESIDERABILI TALVOLTA CON ESITI PEGGIORATIVI. QUESTA ASPIRAZIONE A RAGGIUNGERE UN TIPO IDEALE COME NASCE NELL’UOMO? ESISTONO CORRISPONDENZE ANALOGHE NEL MONDO ANIMALE? LA METAMORFOSI PERMETTE VERAMENTE DI RAGGIUNGERE IL BENESSERE PSICOFISICO SPERATO O AGGIUNGE ALTRO “STRESS” A CORPI GIÀ TESI?

Tutti cerchiamo di plasmare il nostro corpo con regimi dietetici, attività fisica o chirurgia estetica. L’aspirazione al miglioramento è un fenomeno generalizzato comune a tutta la popolazione. Emerge dalle profondità della psiche un ideal tipo al quale si vuole assomigliare. La motivazione può essere quella di voler assumere un fisico appropriato per recitare un ruolo pubblico in società oppure per attrarre un particolare partner sensibile a certi connotati somatici.
Entrambe le ipotesi sono possibili. Nella ricerca del partner un corpo piacente ha la capacità di attrarre individui con caratteristiche simili per unirsi in un rapporto appagante. Le unioni tra individui troppo dissimili sono frutto di seconde scelte, motivi politici o sociali. Corpi sotto stress sono quelli delle donne di piacere. Aberrazioni sessuali hanno creato costrittivi stereotipi come quello secondo il quale tutti gli uomini sarebbero adescati irresistibilmente dalle donne con grandi mammelle. Questo ha invogliato molte professioniste a iniettarsi dosi massicce di silicone sul petto nei glutei e sulle labbra. Il maschio, per motivi ancestrali, essendo un mammifero, sa d’istinto che la formosità delle ghiandole mammarie avviene solo durante la gravidanza. Quando è presente fuori della gestazione denota la presenza di un disfunzione ormonale e quindi problemi di salute o malattia della donna. Sono, pertanto, evidenti dei grossolani errori sui miti dell’estetica che, comunque, hanno creato un vasto mercato per questa chirurgia. Le metamorfosi del corpo sono ambivalenti. In base all’attrattività possono trasformare in prede o predatori. Un uomo più attraente potrà godere di migliori chance di accoppiamento. Una donna attraente potrà attirare e valutare molti partner prima di fare una scelta. I casi possono essere invertiti e creare un numero infinito di combinazioni.
L’«evoluzionismo» imputa il cambiamento a modifiche genetiche di origine sconosciuta causate da un lungo processo di adattamento. Il «mimetismo», invece, accorcia i tempi e afferma che il cambiamento deve necessariamente avvenire velocemente a pena della scomparsa della specie nel giro di una sola generazione. Il corpo può essere sensibilmente e rapidamente modificato con l’alimentazione. Quattro gemelli omozigoti, allevati insieme, sei o dodici mesi dopo, avranno corpi molto simili. Separandoli e sottoponendoli a regimi dietetici diversi (al primo, carni; al secondo, cereali; al terzo, latticini; al quarto alimentazione mista), dopo sei o dodici mesi, avranno corpi completamente differenti, privi di tratti in comune. L’alimentazione è uno strumento di mutazione del corpo tra i più efficaci e consente di ottenere risultati straordinari. Lo stesso vale per gli animali, i quali offrono grandi possibilità di osservazione di questi fenomeni.

I vestiti e la cosmesi – a differenza della pelliccia, dei mantelli o dei dorsi degli animali – offrono artificiali capacità trasformistiche per esprimere metamorfosi istantanee. Sono strumenti di comunicazione per far sapere la disponibilità o la chiusura alle relazioni personali. Adornare e decorare il corpo è espressione di quel mimetismo che permette di ottenere un lasciapassare per entrare in cerchie di pari o esserne esclusi. L’abito inadatto determina lo scherno di chi lo indossa con l’intento offensivo di delimitare i confini di un territorio già marcato impedendo spazi operativi in quell’ambito.
Dalla derisione sull’abito si passa alla derisione sul corpo e alle critiche mordenti ai caratteri congeniti o acquisiti. Questo tipo di offesa ha il più alto carattere offensivo ed estrema capacità di ripercussione psicologica poiché lede la dignità di una persona degradandola a soggetto inadeguato. Talvolta costituisce un invito a riscattarsi. Ma anche quando è espressa bonariamente è recepita negativamente dal destinatario. In ogni caso, anche quando è mantenuto il riserbo, tutti noi facciamo accurata osservazione del corpo altrui, per stabilire il tipo di relazione che si può reciprocamente instaurare ed evitiamo persone che possano – con i loro corpi, afrori e abitudini – urtare la nostra sensibilità, poiché sappiamo che in un gruppo con caratteristiche simili e più facile la tolleranza.
Il corpo può essere cambiato anche con l’esercizio fisico. Ogni disciplina atletica determina un fisico diverso con una propria struttura scheletrica e muscolare in sostituzione di quella costituzionale di nascita.
Sulla teoria del «mimetismo» aleggia un velo di mistero. Le persone, anche in assenza di vincoli di ereditarietà, tendono a somigliarsi anche fisicamente se si frequentano con assidua continuità per lungo tempo. Esiste una entità o un agente sconosciuto con capacità plastiche che può modificare il corpo gli esseri viventi smussandone le disomogeneità per omologarli permettendone la reciproca compatibilità.
Il corpo, in vari modi, si plasma per adeguarsi alla vita del gruppo di appartenenza o per acquisirne le credenziali di accesso. Una vita isolata e solitaria non necessita di adattamenti estetici ma solo funzionali. La vita di società crea l’urgenza di un corpo con particolari attributi fisici come lasciapassare per essere accettati dal gruppo desiderato. Negli esseri umani questo aumenta la complessità dell’adattamento. Il corpo, da una parte, deve acclimatarsi alle condizioni ambientali di tempo e di luogo. Ma questo non basta per soddisfare le condizioni per una vita felice e serena. Negli infiniti gruppi esistenti questo obiettivo è raggiunto soltanto quando si fa parte di quella cerchia che corrisponde alle nostre massime aspirazioni e per raggiungere questo risultato occorre spesso lo sforzo di una intera vita. Questo spiega l’impegno di aggiornamento dell’immagine che le celebrità usano per apparire intramontabili o permanentemente affascinanti nonostante il tempo che passa.

Annunci