Eros o non Ero’s

Gender Symbols


Maschi, femmine e androidi. Tutti in transizione.


Una complicatissima espressione. I trans umanisti. Le antropiche collezioni di irresistibili dipendenze tecnologiche. Un arcobaleno di pillole. Una per genere. Integratori alimentari per identità sessuali violate. Nutrimenti per impasticcati cronici. Approdi per ogni sponda. Ingoi e deglutizioni. Le penetrazioni analogiche di soluzioni iniettabili. Davanti e didietro. L’imitazione adattiva con corpi equivoci. Il camuffamento per l’alternanza e lo scambio dei ruoli. Orifizi digitali per piaceri diversi. I fremiti carpiti dall’intrusione. Gli orgasmi assistiti per sperimentare il godimento dell’altro sesso.

Al Feem - Pherone

Un arcobaleno di pillole. Pillola rossa, blu e rosa.

L’essere oltre il punto di non ritorno. Le spire avvolgenti della tecnologia. Avvelenano. Stritolano. Impossibilitano le scelte selettive. Le brade libertà dei primitivi. I giocattoli per ogni età evolutiva. Tutto o niente. Guinzagli ornamentali al collo delle belle e delle bestie. Le protesi contro le ansie da prestazione. Dalle stampelle, agli occhiali ai principi attivi intelligenti. Entità cibernetiche mutanti. Maschi, femmine e androidi. Tutti in transizione. L’incapacità di stare al proprio posto e di accettare sé stessi. Sottoprodotti della mobilità sociale, delle ricerche scientifiche e delle innovazioni di frontiera.

L’epifania del carnevale. La normalità delle intemperanze psicotiche. Corpi metafisici. Viventi sculture chirurgiche e farmacologiche. Io sono, ma credo di essere e quindi diverrò. I modelli educativi delle culture aperte. Il recupero dei disadattati nella società inclusiva.

Dall’androgino all’immortale. A ciascuno il suo. Gli innesti di neuroni per potenziare le capacità cognitive dei capi e dei ricchi. Le menti refrigerate. I cervelli sottovetro. Nuove ghiandole. Fresche di giornata, con controllo remoto e senza possibilità di rigetto.

Gilberto Bignamini

gilberto.bignamini@yahoo.com